Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

giovedì 7 agosto 2014

Solari Bjobj, Pongamia ed eco bufale

Vi abbiamo già parlato in precedenza della differenza tra i filtri "fisici" e i filtri "di sintesi" e della difficoltà per un formulatore di creare prodotti solari che siano al contempo piacevoli da spalmare, sicuri contro le radiazioni UVA e UVB ed EcoBio (se non l'avete già letto suggeriamo il post Filtri solari Fisici o Chimici? guida alla scelta )

Tra le linee solari certificate Ecobio presenti nel nostro sito potete trovare anche la linea Sole Bjobj che da quest'anno si è arricchita di alcune referenze molto apprezzate tra i nostri clienti.
L'anno scorso esisteva una sola crema solare specifica per i bambini con SPF 30, ma visto che proprio loro sono i soggetti maggiormente a rischio scottature, da quest'anno è stata messa in commercio anche una crema con SPF 50+ che unisce ai classici filtri fisici a base di Titanio diossido e ossido di zinco, anche il potere filtrante della pongamia (Karanja).

Proprio quest'ultimo ingrediente è stato oggetto di aspre critiche in un post del blog NoNonSenseCosmethic, un blog gestito da un cosmetologo (Rodolfo Baraldini) sicuramente non votato alla cosmesi eco biologica, ma che spesso scrive post molto chiari ed interessanti su diverse questioni legate principalmente al mondo della cosmesi e delle pubblicità fuorvianti sui cosmetici.

Nel suo articolo (trovate la versione completa QUI) esprime un giudizio negativo sulla crema (3 pollici versi) mettendo in dubbio l'effettivo SPF della crema (dubitando del fatto che il biossido di titanio in 8 posizione non basi a raggiungere un SPF 50+) e il fatto che possa essere adatto a dei bambini.

Ovviamente questo giudizio ci ha molto sorpreso per diversi motivi:
- Conosciamo ed apprezziamo da tempo i prodotti Bjobj e abbiamo sempre stimato la SanEcoVit (l'azienda produttrice di Bjobj) per la serietà e il continuo impegno nella realizzazione di cosmetici eco biologici sempre più efficaci e a minor impatto ambientale (basti pensare che qualche anno fa ha cambiato tutti i suoi contenitori passando al PET riciclato per ridurne l'impatto ambientale)
- Abbiamo avuto la fortuna ed il privilegio di conoscere di persona Donato Vitaloni, il legale rappresentante della SanEcoVit (noi lo chiamiamo il signor Bjobj), che si è sempre dimostrato attento alle critiche mosse sui suoi prodotti da noi o dai clienti e sempre pronto a fornire dettagliate spiegazioni sulle scelte fatte da Bjobj
- Abbiamo personalmente testato sia la crema Bimbi SPF 30 l'estate scorsa sui nostri figli, che alcuni campioncini di SPF 50 quest'anno, trovandola piacevole ed efficace.

Proprio per questi motivi abbiamo deciso subito di contattare Bjobj per chiedere una replica, abbiamo subito ricevuto rassicurazioni e informazioni dettagliate sui test effettuati in vitro e in vivo su soggetti volontari per la verifica dell'SPF e sui test di tossicologicità e nichel test e quindi ci siamo tranquillizzati notevolmente.

A riprova della buona qualità del prodotto, e soprattutto per confutare le tesi di NoNonSenseCosmethic sull'olio di pongamia è intervenuto anche Fabrizio Zago (l'autore del Biodizionario e gestore del forum Promiseland) che ha scritto un dettagliatissimo post che "sconfessa" le tesi di Rodolfo Baraldini (trovate il suo intervento QUI) e, proprio sul forum di Promiseland, è intervenuto direttamente anche Donato Vitaloni spiegando quali test sono eseguiti e quali sicurezze offre questo prodotto cosmetico.

Ci teniamo a riportare interamente anche qui il suo intervento a dimostrazione della sua serietà e trasparenza

Buongiorno a tutti, ciao Fabrizio,
sono Donato Vitaloni legale rappresentante della San.Eco.Vit. titolare del marchio bjobj.
La nostra azienda solitamente non partecipa a discussioni su Forum e utilizza solo comunicazioni istituzionali, ma nel caso di specie abbiamo ritenuto opportuno, essendo stati “chiamati in causa”, utilizzare questo strumento per fornire alcuni chiarimenti ed informazioni ai nostri clienti e a chi ci conosce in un’ottica di massima trasparenza e correttezza, perché questi sono valori a cui noi teniamo molto.
Indubbiamente internet è uno strumento eccezionalmente democratico perché lascia esprimere a chiunque il proprio parere e comunicare le proprie esperienze. I forum, quando sono ambienti liberi ed indipendenti, forniscono un supporto fondamentale alla nostra azienda perché ci restituiscono la percezione che il consumatore ha di noi e dei nostri prodotti, stimolandoci a migliorare e segnalandoci eventuali carenze.
Pur riconoscendo a tutti la facoltà di esprimere le proprie opinioni personali ed il diritto di avanzare anche delle critiche (sempre se ciò viene fatto in buona fede e senza secondi fini), tuttavia crediamo che sia nostra prerogativa, anzi nostro preciso dovere, contrastare e controbattere opinioni e tesi basate su presupposti erronei e non suffragati da adeguate verifiche, come nell’articolo in oggetto, quando ci riguardano direttamente. 

I nostri clienti hanno il diritto di essere correttamente informati sulle procedure ed i test praticati dalla nostra azienda sui propri prodotti: il nostro impegno è e sarà sempre quello di applicare nei rapporti con il consumatore il massimo livello di chiarezza, trasparenza ed obiettività. In altre parole dalla nostra azienda non possono pervenire “opinioni personali” ma solo informazioni e dati comprovati, perché questo è ciò che si aspettano coloro che da tempo ci conoscono e ci apprezzano. 

Non vogliamo pertanto entrare nel merito delle numerose imprecisioni, inesattezze e semplicistiche affermazioni di cui l’articolo in esame è infarcito e che tu Fabrizio hai sottolineato con conoscenza di causa, mettendone in evidenza le contraddizioni e l’intrinseca inconsistenza.
Vogliamo invece a completa rassicurazione e tutela dei nostri clienti, oltre alle informazioni normalmente presenti sul nostro sito, fornire un elenco completo di tutti i test svolti e dei risultati ottenuti sul prodotto così (maliziosamente?) criticato, sebbene dall’autore dell’articolo non ci sia arrivata nessuna richiesta di documentazione né sulla formula, né sui test fatti e nemmeno sulle diciture del packaging . 


bjobj CREMA SOLARE BIMBO SPF 50

Ecco quali test sono stati effettuati sul solare bjobj bimbo protezione 50 (test peraltro eseguiti su tutti i solari bjobj) :

Va precisato innanzitutto che la produzione dei nostri cosmetici viene effettuata in un’officina cosmetica, di nostra proprietà, certificata ISO 9001 E ISO 22716 (sistema di gestione delle buone pratiche di produzione).

Sul solare protezione 50 sono stati effettuati i seguenti test (realizzati da primario laboratorio):

PRE TEST IN FASE DI STUDIO FORMULATIVO PER VERIFICARE LA PROTEZIONE IN VITRO

una volta definita la formula (che si ribadisce essere una formula complessa con diversi ingredienti):

TEST UVA IN VITRO SECONDO LE LINEE GUIDA MARZO 2013 
TEST UVB IN VIVO (SU SOGGETTI VOLONTARI) SECONDO LA METODICA COLIPA


PATCH TEST SU PELLI SENSIBILI

Tutti i test hanno dimostrato le protezioni dichiarate
Il patch test ha dato esito NON IRRITANTE

Inoltre su ogni lotto di produzione oltre ai controlli chimico fisici sono stati effettati i seguenti test che vengono effettuati su ogni cosmetico della linea bjobj:

CONTROLLO MICROBIOLOGICO DEL BULK DI PRODUZIONE (laboratorio esterno)
CONTROLLO MICROBIOLOGICO + RICERCA PATOGENI SUL PRODOTTO RIEMPITO (laboratorio esterno)
NICKEL TEST (laboratorio esterno)

In più per ogni lotto di produzione delle protezioni solari viene eseguito un test interno di misurazione SPF ed UVA PF in vitro con spettrofotometro UV VIS.

Il PIF del prodotto dimostra che il prodotto è sicuro per l’uso al quale è destinato.

Inolre:
Abbiamo le dichiarazione del produttore che l’olio di Karanja e l’estratto di Pongamia non vengono testati su animali da oltre 20 anni.
Dove disponibili gli estratti ed oli vegetali contenuti nel prodotto sono biologici.
Il prodotto riporta sulla confezione la data di scadenza


I test eseguiti ed elencati, la cui documentazione è visionabile a richiesta presso la nostra azienda, a dimostrazione della nostra correttezza e responsabilità, rispondono all’impegno da noi profuso per garantire al consumatore l’utilizzo di prodotti sicuri ed efficaci.
Le risultanze di tali prove derivano da rilevazioni e misurazioni strumentali e sono attestate da stimati esperti in possesso di titoli e specializzazioni idonee: hanno dunque caratteristiche di attendibilità ed oggettività ( non rientrano cioè tra le “sensazioni” od “opinioni” personali)

Manifestiamo la nostra piena e completa disponibilità nei confronti di chiunque voglia approfondire l’argomento, purchè nell’ottica di un rapporto schietto, onesto e non preordinato ad una ingiustificata aprioristica censura e diffamazione dei nostri prodotti.
Confiduamo nel fatto che questo scambio di informazioni possa essere utile a tutti quanti per farsi un'opinione corretta sul prodotto.