Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

sabato 9 marzo 2013

Dall'11 marzo saremo tutti cruelty free!

Ormai ci siamo!
Manca appena un week end e finalmente saremo LIBERI dalla schiavitù della sperimentazione animale sui cosmetici e molti nostri amici a quattro zampe potranno tirare un bel respiro di sollievo!

Il cammino verso questa importantissima data è stato lungo e travagliato e davvero possiamo dirci FIERI di essere europei perché un così bel divieto non è certo comune nel resto del mondo!

In Europa, infatti, già dal 2004 tutte le sperimentazioni sui prodotti finiti sono bandite e nessun animale è costretto a provare direttamente sulla sua pelle i nostri amati cosmetici, ma questo importante passo (che purtroppo ancora in molte parti del mondo non è stato fatto, anzi alcuni stati continuano a richiedere i test obbligatoriamente) non era sufficiente per fermare questa forma di tortura degli animali.

Moltissime associazioni ambientaliste tra cui, in Italia, la LAV si sono battute aspramente affinchè venissero messi al bando anche i test, ben più diffusi, sui singoli ingredienti, questo non perché non capissero l'importanza dei test per la sicurezza delle persone (la sicurezza prima di tutto!) ma proprio perchè spesso e volentieri questo genere di test non era per niente attendibile e quindi solo uno "spreco di vita" fine a se stesso, a motivo della diversa fisiologia della nostra pelle rispetto a quella delle varie cavie!

In realtà la legge che vieta la sperimentazione animale per gli ingredienti dei cosmetici è molto vecchia... risale addirittura al 1986, ma non è stata mai attuata in quanto prima era necessario trovare metodi alternativi che fossero ritenuti validi a livello europeo, per questo nel frattempo sono stati fatti test su test...

L'entrata in vigore definitiva di questa legge si è fatta attendere parecchio, anche a causa di laboratori e centri di ricerca che su questo genere di lavoro avevano fondato la loro fortuna, ed erano così in grado di influire negativamente sui sistemi legislativi.

Finalmente però siamo arrivati alla tanto agognata data: da lunedì i test sugli animali per gli ingredienti cosmetici non saranno più ammessi in Europa e non potranno più essere commercializzati cosmetici testati direttamente o indirettamente!

Quindi? Dalla prossima settimana tutti i cosmetici torneranno ad essere uguali? Chi ha a cuore le sorti degli animali potrà acquistare senza remore il primo cosmetico che trova, che sia di una grande multinazionale o meno?

Noi crediamo di no!
Noi crediamo che la passione, i sacrifici e le lotte compiute da molte case cosmetiche in questi anni per contrastare i test sugli animali e per non macchiarsi di questi delitti debbano essere premiati da noi consumatori.
Noi crediamo che chi si è sempre battuto contro la sperimentazione animale sia da privilegiare rispetto a chi lo evita la vvisezione solo per un obbligo di legge. Del resto, chi ci assicura che dove la legge non c'è (in Cina ad esempio) le stesse ditte non perpetuino questi sacrifici?
Noi crediamo che i cosmetici inquinanti, che uccidono i pesci che vivono nei fiumi e nei mari, siano da evitare, a favore dei cosmetici a basso impatto ambientale.
Noi crediamo che le piccole realtà cosmetiche artigiane, che producono nel rispetto dell'ambiente e della terra in cui sorgono, valorizzandone le peculiarità e le tradizioni siano da preferire rispetto alle grandi industrie che succhiano solo risorse e distruggono l'ambiente...

Indubbiamente un grandissimo passo è stato fatto! Un passo che ci porta verso un mondo migliore e non possiamo fare altro che gioirne e festeggiare assieme ai nostri amici animali!