Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

mercoledì 12 settembre 2012

Occhio al Pidocchio! Come prevenirlo e combatterlo!

Quest'anno Arianna ha frequentato l'ultimo anno di scuola materna e, a fine giugno, oltre a tutti i lavoretti e ai ricordi dell'anno appena trascorso si è portata a casa anche degli amichetti poco simpatici: i pidocchi!
Per debellarli ed evitare che andassero a fare compagnia anche al fratellino siamo subito andati in farmacia alla ricerca di un prodotto per eliminarli e ci si è prospettata davanti la fiera dell'orrore!
Una sterminata gamma di prodotti dal costo improponibile e dagli ingredienti raccapriccianti! shampoo e lozioni estremamente aggressivi nei confronti del cuoi capelluto, ricchi di petrolati e siliconi pronti a rovinare la sua bellissima chioma, così abbiamo pensato bene di documentarci a fondo e di trovare soluzioni più naturali, sicure e rispettose della pelle e dei capelli.
Adesso che le scuole stanno per ricominciare e il pericolo pidocchi si ripresenta abbiamo deciso di condividerle con voi!

La prevenzione

I pidocchi si diffondono saltando da una testa all'altra quando i capelli entrano in contatto, o appoggiandosi su un oggetto condiviso, e fanno meno fatica ad insediarsi se trovano un capello sfibrato e indebolito. Ecco i nostri consigli per prevenire l'arrivo dei pidocchi:
- Usarte per la detersione dei capelli un detergente delicato e rispettoso del capello e della cute
- Preferite un'alimentazione ricca di frutta fresca, verdure crude, lievito di birra, germe di grano e cereali integrali
- Evitate la condivisione di oggetti che entrano a contatto con i capelli come spazzole, pettini, cuscini, ma anche spille, fasce, berrette etc etc
- Tenete i capelli sempre ben pettinati e possibilmente raccolti
- Almeno una volta a settimana controllate accuratamente il cuoi capelluti per essere sicuri che nessun pidocchio ci sia venuto ad abitare!


Nei periodi più a rischio (di solito quando espongono il cartello a scuola) può essere utile nebulizzare sui capelli una soluzione di acqua e olio essenziale di Lavanda o Tea Tree.
Per farlo potete prendere un piccolo spruzzino (potete utilizzare quello che usate in estate per rinfrescarvi sotto al solleone, oppure riciclare lo spruzzino di un lavavetri accuratamente pulito!) riemprilo di acqua ed aggiungere 10 gocce di olio essenziale (potete scegliere di metterne 10 di lavanda o 5 di lavanda e 5 di tea tree) agitare bene prima di ogni applicazione (questi oli essenziali non sono idrosolubili, quindi se non agitate rischiate di spruzzare solo acqua) e nebulizzate sui capelli già pettinati e raccolti.
L'odore degli oli essenziali terrà alla larga gli antipatici animaletti!
Alcuni suggeriscono di utilizzare solo tea tree o olio di Neem, ma noi lo sconsigliamo per evitare di tenere alla larga anche gli amichetti della scuola per il cattivo odore!!!

Come eliminarli?

Come sa ogni bravo stratega, per combattere il nemico prima bisogna conoscerlo! 
pidocchi sono piccoli insetti grigio-biancastri che si riproducono attraverso la schiusura di  piccolissime uova di colore bianco perlaceo chiamate lendini ben visibili e saldamente attaccate ai capelli.I pidocchi si depositano sui capelli all’altezza della nuca, sopra e dietro le orecchie, si nutrono del sangue del parassitato causando prurito ed infezioni. La femmina del pidocchio depone circa 10 lendini al giorno e vive in media 1 o due mesi. Le lendini si schiudono 7-10 giorni dopo essere state deposte e dopo circa una settimana sono a loro volta in grado di deporre uova.
 
Quindi per combattere i pidocchi è essenziale individuare ed eliminare i pidocchi vivi il prima possibile affinchè depongano poche uova, distruggere il maggior numero possibile di lendini, e tornare 7/10 giorni dopo per eliminare quelli nati dalle lendini rimaste prima che possano depositare altre uova!

Il prodotto che noi abbiamo scelto per l'eliminazione dei pidocchi è Stop Pid di Bema Cosmetici:
Stop Pid è una schiuma già pronta all'uso ricca di oli essenziali nocivi per il pidocchio (Timo, Lemongrass, geranio, origano, Neem) e oli vegetali (olio di oliva, olio di soia e olio di mandorle dolci) che aiutano il distacco delle lendini e nutrono il capello rendendolo più lucido.
A questo mix è stato aggiunto un tensioattivo delicato di origine vegetale grazie al quale è possibile utilizzare il prodotto al posto del comune shampoo.
Questo è il suo verdissimo inci:
Aqua/Water, Cocamidopropyl Hydroxysultaine, Sodium Cocoamphoacetate, Decyl Glucoside, Thymus Vulgaris* (Thyme) Leaf Extract, Origanum Vulgare* Leaf Extract, Cymbopogon Flexuosus*(Lemon grass)Extract, Olea Europaea* (Olive) Fruit Extract, Geranium Officinalis* Extract, Melia Azadirachta* Seed Oil, Glycine Soja* (Soybean) Seed Extract, Prunus Amygdalus Dulcis* (Sweet Almond) Extract, Lonicera Caprifolium (Honeysuckle)Flower Extract, Sodium Chloride, Tocopherol, Citric Acid, Citronellol, Geraniol, Linalool, D-Limonene, Citral. *prodotto da agricoltura biologica
Come si usa:
è sufficiente distribuire dalle 6 alle 12 dosi di prodotto su tutti i capelli asciutti partendo dal cuoio capelluto (con particolare insistenza dietro alle orecchie alla base della nuca) fino alle punte e lasciare agire per una decina di minuti.
Trascorso il tempo di posa, aggiungendo poca acqua sarà possibile procedere al normale lavaggio come con un normale shampoo, risciacquando abbondantemente.
Noi lo troviamo estremamente comodo perché applichiamo il prodotto ad Arianna subito prima che entri in doccia e le mettiamo la cuffia, le lasciamo il tempo di lavarsi tutto il corpo in tranquillità quindi procediamo al lavaggio dei capelli e al risciacquo. 
Gli altri prodotti che abbiamo visto richiedevano lunghe pose di almeno mezz'ora in cui Arianna si sarebbe innervosita sia per il cattivo odore che per la spiacevole sensazione che avrebbe sentito in testa, e in autunno ci sarebbe stato anche il rischio di prendere freddo con i capelli bagnati.

Trattandosi di un prodotto naturale, delicato e non aggressivo per i capelli, ed avendo anche un'azione preventiva grazie agli oli essenziali contenuti, si suggerisce di utilizzarlo continuativamente per qualche giorno, sempre seguito da un'accurato passaggio con il pettine antipidocchi (noi suggeriamo di scegliere quelli in metallo con scanalature che aiutano a danneggiare le lendini).
Per rendere questa procedura meno fastidiosa per il bambino e per aiutare il distacco delle lendini noi suggeriamo di applicare dopo il risciacquo una generosa dose di balsamo possibilmente non profumato  (di solito utilizziamo il Balsamo Concetrato Attivo di Biofficina Toscana).

è importante cercare di rimuovere manualmente il maggior numero di lendini che si riescono a trovare col pettine in modo tale da ridurre il numero di nuovi "inquilini", quindi ripetere tutto il trattamento dopo 7 giorni.

Speriamo di esservi stati utili!