Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

lunedì 19 marzo 2012

Il countdown di primavera… Crema Bio Vera Crema 30-40 Minimaze

La primavera è alle porte, se guardo fuori dalla finestra vedo gli albicocchi del mio giardino con le gemme di un bel rosa carico, stanno per schiudersi in una tempesta di colorati fiori. Sì, la primavera è sempre un’emozione, è il rinnovamento, la rinascita dopo l’inverno.

Anche la pelle del viso chiede rinnovamento, più attenzioni e cure, così da risvegliarsi e riacquistare luce e colore; per aiutare questo rinnovamento sto utilizzando, da qualche settimana, la Crema viso 30-40 Minimaze di Bio Vera e, devo ammettere, mi sento molto soddisfatta.
Come ho già accennato qui le creme viso che compongono la linea Bio Vera (rigorosamente certificata bio da ICEA) sono suddivise per fasce di età, così che la loro formulazione sia maggiormente mirata in una decisa azione di contrasto all’invecchiamento e alle rughe. Come sapete la pelle, soprattutto delle donne, subisce svariate modificazioni nel corso degli anni proprio a motivo dell’azione degli ormoni, per questo è importante utilizzare una crema pensata e studiata per la propria fascia di età.

Certo, con questo post ho svelato in quale fascia di età ricado, poco importa, esiste un ‘età anagrafica, una dello spirito (ed io mi sento decisamente giovane!) ed una cutanea, l’azione di una crema viso bio, ben formulata, come quelle di Bio Vera, aiuta senza dubbio a mantenere un viso giovane e tonico.
Per prima cosa, diamo subito un’occhiata all’Inci…
aqua (water), ethylhexyl palmitate, cetyl ethylhexanoate, glycerin, caprylic/capric triglyceride, polyglyceryl-3 methylglucose distearate, cetearyl alcohol, argania spinosa kernel oil*, glyceryl stearate, olea europaea (olive) oil unsaponifiables, butyrospermum parkii (shea) butter*, tocopheryl acetate, allantoin, panthenol, plukenetia volubilis seed oil, schinus terebinthifolius seed extract, humulus lupulus (hops) extract*, sodium hyaluronate, acetyl hexapeptide-8, lonicera caprifolium (honeysuckle) extract, lonicera japonica (honeysuckle) flower extract, hydrolyzed vegetable protein, lactic acid, xanthan gum, sodium dehydroacetate, sodium phytate, non-allergenic certified natural parfum/fragrance, cyamopsis tetragonolobus (guar) gum, potassium sorbate, sodium benzoate
una bella formulazione ricca di funzionali pregiati capaci di approvvigionare la pelle di nutrimento ed idratazione, favorendo quindi una maggiore tonicità ed il rinnovamento cellulare.
Col passare degli anni il nostro viso mostra, come un libro aperto, quanto stress si è accumulato durante il giorno, le preoccupazioni ed i pensieri scavano rughette di espressione più profonde e tenaci, il colorito si spegne, perde di luminosità e un reticolo di microscopiche rughette inizia ad insinuarsi, silenziosamente ed inesorabilmente.
Ebbene, bisogna ribellarsi a questo stato di cose ed applicare con costanza (l’ideale sarebbe due volte al giorno, mattina e sera) una crema ricca di funzionali, possibilmente bio (così da scongiurare la nefasta e nociva presenza di siliconi e quant’altro), com’è la Crema di Bio Vera 30-40 Minimaze.

Vediamo ora come si presenta…
La prima cosa che, a mio avviso, si nota è il packaging, bello ed elegante, in fondo chi l’ha detto che un cosmetico bio debba essere per forza brutto?
La natura è bellissima, a mio avviso un cosmetico bio che è al contempo un inno alla natura e alla bellezza, non può essere altrimenti che bello!
La crema è contenuta all’interno di un flacone cilindrico airless con pompetta che permette al prodotto di non contaminarsi e quindi di conservarsi più a lungo, è di colore bianco, la consistenza è densa e morbida, ha un profumo dolce, delicato, assolutamente non fastidioso ed invasivo.
A dispetto di quello  che la densità potrebbe indurre a credere, questa crema si spalma molto facilmente e viene rapidamente assorbita dalla pelle che, a sua volta, risulta al tatto morbida e vellutata.

La ricchezza di funzionali fa sì che ne basti poca per ottenere un piacevolissimo effetto e per iniziare la guerra alle rughette.
Chi non è abituato ad acquistare cosmetici bio, molto probabilmente, sarà portato a pensare che, data la formulazione autenticamente ricca, questa crema abbia un costo sostenuto…niente di più falso, costa solo 13 euro, a riprova che la qualità e l’efficacia di un prodotto non si misurano col prezzo!