Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

mercoledì 20 ottobre 2010

La Lanolina: meglio evitarla nella cura dei bebè

Cos'è la Lanolina?
La lanolina è una cera naturale secreta dalla pelle della pecora e che si accumula sul manto lanoso dell'animale ed ha una funzione protettiva ed emolliente, mantenendo il vello soffice e protetto dagli agenti atmosferici.
L'uomo ottiene la lanolina dalla lavorazione della lana, essa è costituita da varie sostanze, tra cui essenzialmente steroidi esterificati con acidi grassi e colesterolo.
Alla vista la lanolina presenta un colore giallastro ed ha al tatto consistenza morbida, tanto che comunemente viene considerata un grasso, mentre in realtà è una cera in quanto non contiene glicerina.
Dalla saponificazione della lanolina si ottiene l'alcol della lana, una cera che conserva le proprietà della lanolina e che ha composizione simile a quella della pelle umana, per questa ragione viene abbondantemente usata in farmacia e in cosmetica, date le sue proprietà idratanti.

Qual'è il suo utilizzo?
Per quanto riguarda il suo utilizzo in puericultura, basti ricordare che troppo spesso viene consigliato, contro le ragadi al seno, l'uso della Lanolina, senza prestare l'adeguata attenzione ai rischi legati al suo utilizzo.

Purtroppo, infatti, sono contenute nella lanolina sostanze decisamente sconsigliate e dannose tanto per la madre, quanto per il neonato che verrà poi attaccato al seno.
Fra le sostanze che possono permanere nella lanolina troviamo: residui di detergenti (soprattutto sbiancanti, perché il manto della pecora non è candido come generalmente viene rappresentato, ma ha un colore giallastro), pesticidi, anticrittogamici e inquinamento (questi veleni penetrano nella pecora già durante la sua vita, dai mangimi, dal foraggio nel caso la pecora bruchi erba contaminata) , inoltre la lanolina contiene anche alcoli, che sono potenzialmente allergizzanti.


L'interessante intervento al riguardo di Fabrizio Zago su Promiseland (lo trovate QUI ), spiega chiaramente che la lanolina non si depura dai pesticidi (nel caso li contenga), è pertanto consigliato evitarla, preferendole tanti ottimi oli e grassi vegetali.