Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

venerdì 27 agosto 2010

L'ACQUA MADRE SALINA

LQuando l'acqua di mare per evaporazione giunge alla concentrazione di 27° Bè si ha la precipitazione del Cloruro di Sodio, tale processo prosegue fino ai 29° Bè.
Il liquido denso ed oleoso che risulterà al termine del processo di produzione del sale marino integrale viene chiamato Acqua Madre Salina.
L'Acqua Madre è straordinariamente ricca di minerali ed oligoelementi importantissimi come il Bromo, il Magnesio, lo Iodio, il Potassio, il Sodio e il Manganese, il suo delicato colore rosato tendente al salmone, è dato dalla presenza dell'Alga Dunaliella Salina che cresce spontanea proprio ad altissime concentrazioni saline, ove tutti gli altri microorganismi non sono più in grado di sopravvivere e riprodursi.
Si tratta di un'alga Laminaria unicellulare ricchissima di Betacarotene ed altri carotenoidi, come il Licopene e la Luteina, precursori della Vitamina A, dalle straordinarie proprietà antiossidanti, antiradicaliche e antinvecchiamento della pelle.

2170BENDAGGI
Il Bendaggio consiste nell'impiego di fasce elastiche imbevute di Acqua Madre ad altissima concentrazione Salina, a cui possono essere aggiunte piante officinali ed oli essenziali per la circolazione e la ritenzione, utilizzate per avvolgere quelle parti del corpo, in particolare gli arti inferiori, interessate da problemi di ritenzione di liquidi, edemi, cellulite, rilassamento di tessuti, disturbi cutanei.
Normalmente la fascia viene tenuta in posa da 20 ai 30 minuti e i trattamenti ripetuti 2 – 3 volte la settimana.

Tratto da: "Star Bene con il Sale" - Manuale Teorico-Pratico per i trattamenti salini - Dott. Vittorio Ciocca