Ciao

Il Blog del Giardino di Arianna ha cambiato casa!

Lo trovate all'indirizzo www.giardinodiarianna.com/blog

I post contenuti in questo spazio verranno progressivamente migrati nel nuovo sito.

Se il post che cercate è già stato migrato sarete reindirizzati in pochi secondi.

lunedì 1 dicembre 2014

Le tinte in polvere SANTE sono sicure?

Vi abbiamo già presentato molto tempo fa in questo post le tinte naturali per capelli di Sante Naturkosmetik, a base di polveri vegetali da erbe tintorie.

Recentemente si è diffusa una notizia relativa alla non sicurezza di queste tinte, per questo ci fa piacere pubblicare e condividere con voi la traduzione in Italiano dello risposta ufficiale data da Logocos, l'azienda produttrice dei cosmetici SANTE Naturkosmetik, e tradotta da Sulfaro, il rivenditori italiano.

clicca per ingrandire


Dichiarazione sul rapporto RAPEX del 03/05/2013 relativa alla tinta vegetale per capelli SANTE color castano.

Una carica microbica totale di 9,0 x 104 cfu/g di microrganismi aerobi mesofili
è stato trovata nella nostra tinta SANTE (PHF), lotto n. 12030537.

Per i preparati cosmetici non ci sono valori critici definiti in materia di
carica microbiologica. Esiste solo la raccomandazione della ex SCCNFP
(il Comitato Consultivo Scientifico della Commissione Europea), che dice che le
preparazioni cosmetiche devono dare prova di un massimo di 103 cfu/g.
Questa raccomandazione ha senso per i preparati cosmetici ordinari come creme, lozioni e prodotti di lavaggio.
Tuttavia, gruppi di prodotti come miscele vegetali pure (radici a terra, corteccia e foglie), senza alcun ulteriore elaborazione (nessuna radiazione ionizzante), non rientrano in questo concetto.

Siamo stati alle prese con questo problema per diversi anni perché i valori critici voluti non possono essere osservati in questo caso. Miscele di materiali puramente vegetali botanici come foglie di terra, radici e gusci inevitabilmente contengono microbi naturali che non possono  essere uccisi in modo naturale senza distruggere anche l’effetto designato del prodotto. Per questo abbiamo deciso internamente, dopo discussioni con specialisti ed esperti, di classificare microbiologicamente questi prodotti allo stesso modo di "farmaci di origine vegetale, da utilizzare dopo l'aggiunta di acqua bollente", che è quello che spieghiamo anche nel nostro foglietto illustrativo.

Qui, i valori critici sono in un intervallo stabilito dalla Farmacopea Europea (Ph. Eur. Edition 5.1.4) e che è stato adottato in questa forma per le nostre tinte capelli vegetali.

Questa è la base della nostra garanzia interna di qualità.
Tuttavia, ci stiamo anche sforzando costantemente per trovare processi di riduzione di microbi che potrebbero migliorare ulteriormente i prodotti da un punto di vista microbiologico, senza limitare il beneficio del prodotto (effetto colorante).

Questo contenuto microbico naturale comporta assolutamente nessun rischio per la salute, ciò può essere sostenuto attraverso varie perizie, e la nostra valutazione della sicurezza, che naturalmente prende in considerazione questo punto.

Inoltre, al fine di garantire la sicurezza del consumatore finale durante l'applicazione,
noi segnaliamo nel nostro foglietto illustrativo che la tinta deve avere acqua bollente
riversata su di essa prima dell'applicazione, e che può essere utilizzato solo su un cuoio capelluto sano.
A noi sembra irragionevole che un superamento frazionato di un raccomandato
valore critico sia classificato come un rischio grave per la salute, culminante in una relazione RAPEX.


Nonostante il contenuto microbico superiore, i nostri prodotti sono altrettanto sicuri come qualsiasi tè o lattuga.

Heinz-Jurgen Welland
Direttore Ricerca e Sviluppo.